Monopoli del Colle

***di Massimo Marnetto, 19 gennaio 2022

Percorso Iniziale – Partono i Candidati ”di bandiera”. La destra ha la carta ”Imprevisti”: B vuole il Colle: salta due mani per fargli capire che non ha i numeri. La sinistra pesca la carta ”Probabilità”: candidatura femminile, ma la brucia e non avanza.
Percorso Centrale – La destra è in testa grazie a un candidato ”equidistante-catto-laico”. La sinistra arranca appesantita dalla pretesa di un ”alto profilo”.Percorso

Finale – I ristretti nomi selezionati si affacciano alla curva conclusiva. La destra si ferma nella ”casella stanchezza”: fate presto, la gente si è stufata. La sinistra incappa nella ”casella covid”: urge Capo di Stato, per sbloccare la situazione.Si cerca freneticamente un nome che metta d’accordo tutti.Risultato elezioni: Presidente della Repubblica viene eletto all’unanimità Amedeo Umberto Rita Sebastiani, più noto come Amadeus.

Articoli recenti:

  • Usa-Russia, nuovo round con Berlino nel mezzo
    La ministra degli esteri tedesca Baerbock a Mosca da Lavrov, mentre Stoltenberg va da Scholz. Blinken a sorpresa in Ucraina e poi in Germania a litigare sul gasdotto Nord Stream 2. Una gran confusione con tutto che si muove senza sapere dove arrivare. Peggio la Gran Bretagna di Boris Johnson che sta fornendo armi anti tank all’esercito di Kiev «di fronte al sempre più minaccioso comportamento della Russia» dichiara il segretario della Difesa del Regno Unito
  • La ‘crisi perfetta’ del commercio mondiale e la Cina
    Cosa accadrà quest’anno nel commercio internazionale? Le principali criticità emerse con la grande crisi dell’offerta di beni nel mondo. Se è vero che il blocco delle merci del 2021 non si ripeterà con la stessa intensità quest’anno. Analisi e dubbi di Michele Marsonet rispetto alla crisi che la pandemia non dati forse nascosti, sta provocando nel sistema produttivo trainante della Cina.
  • Ingombranti
    E’ in atto una rimozione degli ”ingombranti”. Grillo inquisito e B. disarcionato sembrano essere sempre meno di intralcio nei rispettivi schieramenti.
  • L’esistenza che si apre all’Essere: la via estetica, la via filosofica e la via mistica.
    Tre vie per uscire dalla gabbia del puro esistere e non restare impantanati nel non senso dell’esistenza
  • Yemen, dopo sette anni di guerra, chi controlla cosa
    Un inizio quasi in sordina senza una fine immaginabile. Marzo 2015, operazione saudita e dintorni sunniti contro i ribelli Houthi, sciiti a sostegno iraniano. Oggi il Manifesto propone un resoconto della suddivisione territoriale del paese e delle forze in campo, attraverso articoli della stampa mediorientale (Anadolu, Al Jazeera, Al-Akhbar). Niente di occidentale, che non esclude inevitabili forzatura di parte. Comunque una ‘fotografia’ interessante.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: