Ministro Franceschini, revochi De Pasquale – Lettera aperta

***di Massimo Marnetto, 23 agosto 2021

Ministro della Cultura Dario Franceschini, (mail: gabinetto@beniculturali.it)
intendo comunicarle la mia indignazione per la nomina di Andrea De Pasquale alla guida dell’Archivio Centrale dello Stato. Questa persona, infatti, si è dimostrata un ammiratore del fascista Pino Rauti, fondatore di Ordine Nuovo e fervente promotore del neofascismo, pesantemente coinvolto nella stagione stragista 1969-1974, che ha provocato 92 morti, 2795 feriti, in 4065 attentati, fra cui 7 stragi.

A fronte di tanto orrore eversivo, De Pasquale non ha problemi a definire Rauti uno statista “attivo, creativo, riflessivo e critico”. Ministro Franceschini, come sa, De Pasquale nel suo nuovo ruolo dovrà analizzare tutto il materiale desecretato riferito a stragi neofasciste. Quali garanzie di lucidità democratica può offrire dopo il suo panegirico per Rauti? Nessuna.

Allora le chiedo – unendomi al medesimo appello dei familiari delle vittime di stragi – di onorare la Costituzione antifascista su cui ha giurato per accedere alla sua carica, revocando De Pasquale da un incarico che richiede ben altra capacità di valutazione storica e politica.
Con vigilanza democratica, Massimo Marnetto

Leggi anche:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: