Incroci

***di Massimo Marnetto, 28 gennaio 2022

Decise multe agli over 50 che non si vaccinano, dopo l’obbligo imposto a loro carico. Niente controlli in strada, né a campione, ma una moderna procedura digitale di incrocio dati, tra quelli anagrafici e gli elenchi dei vaccinati, per individuare e sanzionare  i renitenti all’inoculazione. Ad occuparsi della ricerca sarà l’Agenzia delle Entrate, che ha competenze e tecnologie per svolgere queste ricerche. 

Bene. Ma allora, perché non si adotta lo stesso metodo per stanare gli evasori? Da anni si sente dire dagli addetti ai lavori che la stessa Agenzia sarebbe pronta per incrociare dichiarazioni e indicatori di reddito, per individuare i ricchi simil-poveri. Ma quando si parla di tasse evase (oltre 100 miliardi annui!) escono fuori puntigliose questioni di privacy; mentre per debellare il covid, no. E’ il consenso, bellezza.

Articoli recenti:

  • Per uno sconto sul gas
    Come un vulcano piazzato ad est dell’Europa pronto ad esplodere, la crisi tra Russia e Ucraina minaccia di destabilizzare gli equilibri mondiali. E di provocare un forte tsunami sulla ripresa delle economie globali appena riemerse dai danni del covid. Gli Usa e tutte le più importanti cancellerie europee si sono mobilitate per trovare una soluzione diplomatica anche minacciando sanzioni, mentre l’Italia ha tollerato che un gruppo di imprenditori andasse da Putin col cappello in mano, per lucrare uno sconto sul gas.
  • Ex carcere segreto della CIA in Lituania utile per torture offresi
    Lo stato lituano metterà in vendita un grosso casale che era stato usato dalla CIA per imprigionare e torturare sospetti terroristi catturati durante le guerre che gli Stati Uniti stavano combattendo in Iraq e in Afghanistan. La struttura fuori Vilnius usata dagli Stati Uniti per imprigionare illegalmente e torturare sospetti terroristi durante la cosiddetta “guerra al terrore” tra il 2005 e il 2006. Per l’Italia la vergogna irrisolta di Abu Omar rapito a Milano.
  • Arma segreta nella crisi Ucraina con gli Usa al mercato del gas per disarmare Mosca
    Gli USA a caccia del gas che manca all’Europa. Il Qatar può sostituire la Russia come fornitore? Oltre il Qatar anche l’Australia, che potrebbe fornire ulteriori scorte di Gnl all’Europa. La partita in Europa è però bloccata con alcuni paesi restii a sanzionare Mosca, come la Germania, per via delle relazioni sull’asse Nord Stream 2.
  • Le ragioni di Putin
    Mentre ancora non si capisce se la temuta invasione russa dell’Ucraina costituisca una minaccia reale, oppure se si debba interpretare come una montatura di alcuni servizi segreti occidentali, la tensione ai confini sta crescendo. E si abbina ad ulteriori elementi di tensione presenti in Bielorussia, Kazakistan e altre ex repubbliche della defunta Unione Sovietica.
  • La crisi ucraina allarga l’Atlantico. Biden non convince l’Europa. La Germania fa i conti e dice ‘nein’
    La Germania in maniera diretta, la Francia a seguire e l’Italia più ‘coperta’, nel pieno delle elezioni presidenziali. I Paesi leader Ue a prendere la distanza da certi eccessi anti russi a sponda Nato. L’incontro online di Putin con le aziende italiane. Ma è Piero Orteca oggi ad essere particolarmente severo nei confronti del presidente Usa e della sua politica estera, «quasi a far rimpiangere Trump. E ce ne vuole». «La disastratissima politica estera di Biden, adesso, rischia di provocare ‘danni collaterali’ incontrollabili. Non solo ai nemici, potenziali o immaginari, ma anche e soprattutto agli amici».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: