il disastro ecologico non fa ancora abbastanza paura

***di Massimo Marnetto, 2 novembre 2021

Solo la paura fa fare scelte radicali. E il disastro ecologico ancora non fa abbastanza paura. Se invece un giorno vedessimo un’onda alta 32 metri entrare da Ostia, sommergere Fiumicino accatastando tutti i suoi aerei e arrivare ad allagare il Colosseo, sicuramente il giorno dopo avremmo l’adozione obbligatoria di pannelli fotovoltaici su tutti i tetti d’Italia, con pene dure per chi ha il terrazzo calvo.

Ma la paura è anche quella che mobilita Greta e i suoi coetanei. Semplicemente perché loro nel 2050 saranno vivi, mentre noi no. Se questi ragazzi non raggiungono presto il potere, il grande scioglimento dei ghiacci provocato dal bla-bla-bla delle salme di domani allagherà grandi spazi della Terra. E il mito dell’Arca dei pochi sopravvissuti si riprodurrà come unico collegamento tra l’Atlantide sommersa del prima e il nuovo inizio del dopo.

Articoli recenti:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: