GB. La purezza etnica blocca il paese

***di Massimo Marnetto, 30 settembre 2021

Gli stranieri sono essenziali. Se ne sono accorti gli inglesi che, dopo aver cacciato via i camionisti dell’Est, ora non sanno come rifornire distributori di benzina e supermercati. Tutto previsto da studi seri e anche da film ironici, come “Cose dell’altro mondo”, che già nel 2011 immaginava una cittadina del Veneto improvvisamente abbandonata dagli immigrati e precipitata nella paralisi.

Questo evento dovrebbe far pensare i politici della nostra destra più xenofoba. Quelli che hanno fatto carriera sulla persecuzione degli immigrati con slogan come “ci rubano il lavoro”. Salvo poi vedere che in Gran Bretagna il lavoro di camionista se non lo fanno gli stranieri, non lo fa nessun inglese.

Ma su questo collasso provocato dalla insofferenza etnica del miope Johnson non si sentono commenti di Salvini né della Meloni, di solito loquaci sui temi dell’immigrazione, fino ad agitare proclami di blocco-navale. Decisamente più immaginifico di quello delle pompe di benzina.

Articoli recenti:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: