Di tutti

***di Massimo Marnetto, 25 aprile 2021 – Sogno un 25 Aprile festeggiato anche dalla destra. Una destra conservatrice, ma antifascista. Che si riconosca pienamente nella Costituzione. Che ripudi con chiarezza ogni affinità con le fazioni dichiaratamente neo-fasciste ancora operanti. 

Non certo la destra della Meloni, che – nonostante il suo aspetto sempre più borghese e tranquillizzante – ancora intrattiene rapporti promiscui con i “fascisti del terzo millennio”. Men che meno, quella di Salvini, colto in flagrante in una famosa cena con i militanti di CasaPound.

Quando anche questi legami con il neofascismo saranno recisi, il 25 Aprile sarà finalmente una festa nazionale di tutti. Prima di quel giorno, rimarrà un rito giustamente divisivo. Separando chi ripudia il fascismo come dottrina per la distruzione dei diritti, da chi ancora accetta questa sua letale finalità.

Articoli recenti:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: