Chiacchiere o distintivo

***di Massimo Marnetto, 1 dicembre 2021

Mentre si parla di obbligo vaccinale, rimane irrisolto il rischio di contagio nei mezzi di trasporto pubblico, spesso affollati e senza alcun controllo preventivo dell’utenza. Il problema è noto: verificare il green pass prima di entrare, rallenterebbe il servizio in modo insostenibile. La soluzione potrebbe essere la consegna di un distintivo ufficiale di avvenuta vaccinazione nel momento in cui viene somministrata. “Bottone” che il cittadino deve indossare quando usa i mezzi pubblici.

Un serrato controllo a campione verificherebbe la presenza di sigilli contraffatti, con l’applicazione della salata sanzione prevista dall’art. 468 c.p. Inoltre, avere all’occhiello il distintivo ministeriale “VACCINATO” (con le due dita di victory al posto della prima lettera, per richiamare la campagna di persuasione in atto) potrebbe semplificare anche la gestione in sicurezza di altre grandi aggregazioni (stadi, concerti, sagre, ecc.). E la privacy? Sarebbe compressa, ma nel conflitto tra diritti, prevale il più importante. Ovvero in questa emergenza, la salute pubblica, effetto agglutinato di corretti comportamenti privati.

Articoli recenti:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: