Praterie della mente*

Praterie della mente in cui mi inoltro a stento più spesso divagando per sentieri già noti, cala la nebbia e il mio cavallo è stanco ma fiuta il vento verso l’orizzonte dove selvaggi altri cavalli sgroppano felici. ***26 maggio 2019 *Altre mie poesie su nandocan magazine 2

Le anime di sabbia (02:52)

Roma, 11 aprile 2019 – L’antico, magnifico castello sul mare di Santa Severa ospita fino al 14 aprile la mostra di un singolare scultore romano, Alberto Ricci, il primo al mondo a creare sculture solide con la sabbia utilizzando materiali idonei a renderla compatta. Ha scoperto e ideato queste sculture nelle fonderie dove realizzava iContinua a leggere “Le anime di sabbia (02:52)”

La sconfitta del mondo*

Cammina sulle acque la sconfitta del mondo ora sfidando la presuntuosa gotica certezza di verità consunte e magnifiche sorti e progressive. La vediamo affondare nel gorgo secolare del pregiudizio. Aspettando la Storia. ***11 marzo 2019   La sconfitta del mondo documentata oggi dal dramma dei migranti, perché coincide con le cause strutturali delle loro partenzeContinua a leggere “La sconfitta del mondo*”

Nei vapori di un sogno

Nei vapori di un sogno m’intrattiene, cullandomi, una barca remando piano fino ad accostare alla riva del giorno, poi con lo sguardo attorno accarezzare lo scoglio della vita, il respiro del mare.   27 febbraio 2019

Disincanto

Un sogno non può essere tradito, di tradimenti è fatta la realtà. Giustizia e libertà sono nel sogno Bisogno non il sogno è la realtà. Ma se i bisogni riempiono la vita la vita che non sogna è già finita.   12 febbraio 2019

Nuovo inizio

Dall’albero appassito cade una fronda e un’altra e ancora un’altra, finché la pianta nuda reca in vetta poche foglie soltanto. Per lei è la fine, dicono passando. Il potatore invece ora sorride.   7 febbraio 2019

All’ora

Di quelle grida mute di parole perdute meglio allora la morte e il suo silenzio.   *28 gennaio 2019

Emozioni ignare

Lande sperdute della mia memoria/ sui vostri passi non vorrei tornare/ ma rivedervi sì, come dal treno/ scorre un passato di emozioni ignare,/   respirare il futuro in cui speravo,/ ritrovare il piacere di lottare/ contro la schiavitù dell’obbedire/ con la vana illusione di ordinare/   un paesaggio in perpetua evoluzione/ che non afferro eContinua a leggere “Emozioni ignare”

La vite

Migliaia di piccole viti/ confuse, ammucchiate/ per una soltanto che serve/ diversa da tutte/ la cerco/ la trovo, mi sfugge/ ricade nel mucchio/ si perde/ ritorno a cercarla/ la vite o la vita, chissà.// 11 gennaio 2019

Rosso Natale

Strade malate della mia città/ dove grida la rabbia dei motori/ e sui rifiuti pascola il gabbiano,/ non guarirete con il vostro affanno./ */ Una ciliegia rossa per Natale/ quella sì la vorrei, quella soltanto,/ gonfia di sole, ricca di promesse,/  gustosa tanto da goderne un anno./ Roma, Natale 2018

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti