Vai alla barra degli strumenti

Parole altre

Ma sono mie davvero le parole/ che ho regalato al mondo fino ad ora/ il mio nome confuso in mezzo a loro?/ Come la voce di chi canta in coro/ della musica d’altri si colora/ così la penna mia si presta a loro/ e scrive quello che pur’essa ignora./ 9 giugno 2013

La luna nel sogno

Bianca di luce che ti affacci luna/ sulla montagna blu della mia vita/ sognata eppure vera per incanto/ non sapevo d’amarti così tanto./ Ora lo so, mentre ti vengo incontro/ illuminato dalla tua bellezza,/ sognata eppure vera tenerezza.   2 giugno 2013

…e liberaci dal bene

Mediocrità che domini sul mondo/ libera tutti dal pensiero puro/ perché il tuo giogo ci sia meno duro/ e il ragionare sia meno profondo.   Salva la vita dalle sue utopie/ bombardaci di spot pubblicitari/ fai che viviamo, docili somari/ allegri e sciocchi come vecchie zie.

SPQR (Sono Pazzi Questi Romani)

Er giorno avanti de fondare Roma, pur con rispetto all’augusta persona, la prima cosa che je disse Remo   dice che fu: a’ Romolo, si’ scemo? Pare che mi’ fratello nun se ‘ntenne de come se comanna su li pazzi, pe’ nun falli resta’ drento a le tenne li vorrebbe allocà ne li palazzi. MaContinua a leggere “SPQR (Sono Pazzi Questi Romani)”

twitter

Appuntamento rapido di pensieri spezzati, curiosità furtive di segreti acchiappati, frammenti male uditi di novità accennate, competizione futile di battute incrociate, dialoghi e battibecchi di dita senza pace, scrittura sincopata per la mente fugace. 13 dicembre 2009

Un pesce fuor d’acqua

Fuor d’acqua un pesce nuotava nel sole/ dal suo manto di squame riflettendo/ bagliori azzurri./ “Che bello”, gli gridavano i bambini./ “non è la tua natura”, disse il cielo/ e gli mandò una nube che lo avvolse/ di gocce d’acqua/ per trasportarlo in volo fino al mare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: