Vai alla barra degli strumenti

Azzurro velo

Mordono i primi freddi la mattina.* Malinconia di nubi chiude il cielo di grigio e nelle strade le belle donne coprono i sorrisi di cielo azzurro tramutato in velo. Se non godremo più dei loro visi, per quanto tempo ancora non sappiamo, diran con gli occhi o forse in un sussurro dietro quel velo leContinua a leggere “Azzurro velo”

Superspot (1:02)

(video-filastrocca sull’invadenza crescente della pubblicità) * Una video-filastrocca che con un po’ di ironia commenta l’invadenza crescente della pubblicità nella nostra vita quotidiana e del consumismo che ne consegue, implacabile anche in tempi di pandemia. Con un accenno al finale di un noto film di Federico Fellini, che del contrasto a questa invadenza nei filmContinua a leggere “Superspot (1:02)”

Coprifuoco

Si sta come d’autunno sugli alberi le feoglie…appese ai rami con i miei occhi fissano lo sguardo nel deserto allarmato delle strade…..

Non era pandemia

Non era pandemia quella di allora
che giocavamo nelle strade vuote
chinati sull’asfalto per un’ora
a disegnare fantasie remote
di gare in bicicletta coi “tappini”…

Il nuovo non è sempre una chimera

(epigramma) Per anni hai camminatosenza guardarti intornoe forse c’eraquel che non hai trovato,temevi la sorpresa e l’hai evitato.Il nuovo non è sempreuna chimera.Vivi se non ti chiedidove mettere i piedi.12 settembre 2020

Ozio balneare

Un’aria grevedi vani sudoridissolve Agosto.Sonnecchia la menteaffaticatadai tanti languoridi un grassofar niente. Giannella, 25 agosto 2020

Stupro

Pallidi frutti maturati all’ombradella nostra impazienzanon hanno più profumo né colore.Come una donna presa senza amorela terra maledice chi le rubai segreti dal senoe un sole ansioso brucerà il terreno.Non più i padroni, solo il dio denarocon i suoi sacerdoti e nuovi schiavia stuprare la terra,dilapidare il cielo ed il respiro.12 agosto 2020

Ma sì, partiam

Tra caldo fastidioso e boom di temporali, ma sì, partiam,facciamoci del male.

Come una vela al vento

Al di qua

Questa è la vita, non solo la mia. Lui, se pur c’è, se ne tiene lontano. Il mondo c’è. E non è così strano se non per me che non l’amo abbastanza per giocare con lui nella sua stanza. Dove non c’è mai niente che sia vano se il cuore non si arrende alla speranzaContinua a leggere “Al di qua”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: