Votiamo d’altro

Uno scontro tanto acceso quanto fuorviante Alla vigilia del voto sul taglio dei parlamentari, lo scontro tra sostenitori del SI e del NO nei giornali e in televisione ma soprattutto sui social risulta tanto acceso quanto fuorviante. Chiaro che la motivazione del risparmio è ridicola ma il taglio non salva né offende la Costituzione, violentataContinua a leggere “Votiamo d’altro”

Sì o No? Il taglio dell’asino

Dopo quella di Zagrebelsky , l’opinione di Roberto Zaccaria, costituzionalista di lunga esperienza parlamentare, mi sembra convincente, anche se non abbastanza per condividerne l’orientamento sul voto. In sintesi, più che al taglio/non taglio di senatori e deputati, dovremmo dare importanza ad una buona legge elettorale oltre che a modifiche costituzionali e regolamentari, da tempo individuate,Continua a leggere “Sì o No? Il taglio dell’asino”

Poesia e giornalismo

Per molti come per me poesia e giornalismo erano e sono difficili da tenere assieme, per lui no. E il grande, meritato successo della sua personalissima comunicazione, rigorosa e al tempo stesso “lirica”, riusciva a dimostrarlo.

Autostrada bene comune

Lo Stato che si riprende le autostrade. Un ritorno allo statalismo? In un Paese che fatica a dar seguito perfino al voto popolare di nove anni fa nel referendum sull’acqua pubblica, il grido di dolore sui giornali “borghesi” era inevitabile. Perché la scelta del governo di sostituirsi ai privati nella conduzione di un’infrastruttura decisiva perContinua a leggere “Autostrada bene comune”

Sul “plotone di esecuzione”

Roma, 1 luglio 2020 – Capita che un giornale semi sconosciuto come “Il Riformista”, direttore Piero Sansonetti, codirettrice Deborah Bergamini, pubblichi ieri lo sfogo di un magistrato oggi defunto, Matteo Franco, relatore al processo Mediaset. Frasi che sarebbero state registrate sette anni fa, probabilmente all’insaputa del giudice. Costui, dopo la condanna definitiva dell’ex Cavaliere perContinua a leggere “Sul “plotone di esecuzione””

Da Villa Pamphilj una linea per il futuro

La scelta, non più rinviabile, è tra una nuova normalità con l’avvio di riforme urgenti per un’autentica giustizia sociale, fiscale e ambientale. O in alternativa quella riverniciatura di efficientismo e di apparente meritocrazia che si legge in gran parte delle proposte tecniche consegnate al Presidente del Consiglio dalla task force guidata da Vittorio Colao.

Il ginocchio sul collo

Roma, 31 maggio 2020 – La rabbia contro la polizia esplode in tutti gli Stati Uniti, fino a lambire la Casa Bianca. Incendi, saccheggi e, naturalmente, sparatorie. Dalla Associated Press si apprende che ieri sera a Oakland, in California, un agente è rimasto ucciso e un altro ferito da colpi di arma da fuoco duranteContinua a leggere “Il ginocchio sul collo”

Il patto con Amazon

Amazon sostituto d’imposta per l’IVA delle sue vendite online? Una proposta di legge finita male.

L’occasione del virus

Roma, 8 aprile 2020 – Non manca, in queste settimane di necessaria sospensione della cosiddetta normalità, chi paventa un futuro catastrofico per le sorti della democrazia. Il prevalere di sovranismi e dittature porterebbe alla sconfitta definitiva dell’ideale europeo e al trionfo ovunque dei populismi di destra. E invocano come sempre il “pessimismo della ragione”. EppureContinua a leggere “L’occasione del virus”

Corona bond e sovranismo bocconiano

Roma, 30 marzo 2020 – “L’illusione dei corona bond” è il titolo dell’editoriale con cui l’esimio professor Roberto Perotti, ordinario di economia politica all’Università Bocconi, offre oggi sulla Repubblica un interessante esempio di sovranismo inconsapevole, negando – quasi in polemica diretta con quello che aveva appena sostenuto a “Che tempo che fa” Romano Prodi –Continua a leggere “Corona bond e sovranismo bocconiano”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti