Bimbo

***di Massimo Marnetto, 9 novembre 2021

Ci vuole la foto di un bimbo morto, meglio se vestito bene, all’occidentale, come quello siriano spiaggiato a testa in giù a Bodrum, in Turchia, nel 2015. Se non c’è l’effetto emotivo di un’immagine scioccante, non si troverà mai una soluzione ai profughi siriani e afghani schiacciati sul filo spinato polacco e usati come armi improprie dalla Bielorussia.

Quindi, cari profughi e migranti, fatevi coraggio, selezionate la piccola vittima, vestitela bene e lasciatela morire di freddo legata al filo spinato della cattolicissima Polonia. Vedrete, funzionerà. Dopo il sacrificio umano all’ipocrisia con la morte di un bimbo senza neanche una mangiatoia, sarà tutto un levarsi di proteste umanitarie, manifestazioni solidali, fiaccolate per l’euro-accoglienza.

Ma fate presto ad ammazzare il piccolo, perché l’inverno incalza e il freddo si farà spietato con le vostre ciabatte. E la prossima volta ricordatevi di venire via mare, dove si può affogare, ma di solito si trova qualche pazzo che ancora vi tira su per mettervi in salvo.

Articoli recenti:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: